La Rocca a 360 gradi. Nasce il virtual tour del Museo del Castello di Bagnara di Romagna

L’idea è nata dalla volontà di superare la difficoltà oggettiva per alcuni, nel raggiungere la più recente sezione del Museo del Castello, l’Archivio della Memoria, collocato in cima al Mastio e raggiungibile solo con una scala a chiocciola in arenaria, piuttosto impegnativa. Da questo spunto è diventato un progetto promozionale e di valorizzazione dell’intera Rocca, la cui utilità è legata anche alle limitazioni imposte dalla pandemia.

“L’obiettivo centrato è aver reso il Museo più multimediale, interattivo e fruibile per tutti, anche negli spazi in cui è impossibile eliminare le barriere architettoniche – ha dichiarato il sindaco Riccardo Francone – e ci auguriamo di incuriosire tanti visitatori, anche lontani, con questo assaggio a 360 gradi”. Il progetto è stato curato dal fotografo Davide Drei dello Studio Photò di Ravenna ed è stato realizzato anche grazie al cofinanziamento regionale ottenuto dal Comune di Bagnara nell’ambito della Legge 18. “Oggi e nel futuro è nostra convinzione che sarà sempre più importante essere presenti sul web con prodotti di altissima qualità, di facile consultazione, che emozionano e provocano il desiderio di visitare dal vivo la struttura rappresentata – ha spiegato Davide Drei -.I nostri virtual tour sono possono essere integrati con fotografie, filmati, e link web, in poche parole rappresentano una vera e propria guida visiva ed emozionale per il turista”.

Clicca qui altri articoli del blog.
Seguici su Facebook e Instagram.

La Rocca a 360 gradi. Nasce il virtual tour del Museo del Castello di Bagnara di Romagna